Go Back   Science Forums Biology Forum Molecular Biology Forum Physics Chemistry Forum > Regional Molecular Biology Discussion > Forum Chimica
Register Search Today's Posts Mark Forums Read

Forum Chimica Forum Scienza Chimica. Italian Chemistry Forum.


H2O2 a 130 vol

H2O2 a 130 vol - Forum Chimica

H2O2 a 130 vol - Forum Scienza Chimica. Italian Chemistry Forum.


Reply
 
LinkBack Thread Tools Display Modes
  #21  
Old 05-16-2006, 03:24 PM
Soviet_Mario
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

VITRIOL ha scritto:

eh he he, ormai questo è un punto dibattuto infinite volte ma
sul quale ci si divide ancora.
No, io non sono affatto convinto che questa miscela sviluppi
cloro. (Ho anche dubbi che possa trattarsi di derivati
"solvolitici" tipo HOCl o Cl2O, in quanto anche questi sono
ossidanti abbastanza forti da ossidare H2O2 a ossigeno).

Per quanto riguarda il perossido di idrogeno anidro, la mia
obiezione potrebbe non sussistere in quanto non ho idea se i
potenziali redox misurati in acqua possano se non rimanere
inalterati (cosa improbabile) quantomeno mantenere la stessa
sequenza. Se così non fosse, potrebbe anche darsi che il
perossido di idrogeno sciolto in sé stesso perdesse molta parte
del suo non trascurabile potere riducente che ha in acqua, tanto
da far valere solo quello ossidante.
ciao
Soviet
Reply With Quote
  #22  
Old 05-16-2006, 03:25 PM
Raffaele
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

ice ha scritto:

Tra l'altro FeCl3 è molto igroscopico e, di conseguenza, si ricopre di
uno strato di ossido. Forse questo è dannoso per i suoi scopi.


Uhm, una specie di miscela piranha... hai provato con acido solforico
invece che cloridrico?

--
Raffaele

[Only registered users see links. ]
Reply With Quote
  #23  
Old 05-16-2006, 03:40 PM
Soviet_Mario
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

ice ha scritto:


guarda, su sto sito dal punto di vista chimico ci sono comunque
alcune inesattezze e pure errori, tipo

quote <<Fate attenzione che i prodotti gassosi sono nocivi,
inoltre per esperienza personale sconsiglio l'acido nitrico (ci
stavo lasciando la faccia...);
l'acqua ossigenata e' piu' innocua e di facile reperibilita', ma
forse piu' costosa>>

l'acido nitrico in realtà costa di più dell'acqua ossigenata, a
menodi non comprarli da venditori di onestà sensibilmente
diversa da sovvertire il costo reale del chemical sottostante la
transazione.
Dopo dice
<<Personalmente uso aggiungere solamente dell'acido muriatico;
da oltre 4 anni uso lo stesso 1/2 lt di percloruro ferrico
rigenerandolo ogni volta e non noto calo nelle prestazioni.>>

Ovviamente non fa una vera ricarica, ma solubilizza solo una
parte del cloruro ferrico ancora presente, in quanto ha una
certa tendenza a idrolizzarsi IRREVERSIBILMENTE a ossido ferrico
(o a Fe3O4) insolubile in blanda acidità. Ridisciogliendolo con
HCl, in pratica usa sino all'ultimo la dotazione ossidante
iniziale invece di scartarne una parte e sprecarla, ma in
sostanza non rigenera una ceppa, nel senso redox del termine.

quote <<1) FeCl3 + 3Cu -> 3CuCl + Fe(s)
si trasforma in cloruro rameoso con deposito di Fe (precipitato)
da cui il colore piu' scuro>>

ecco, qui invece trattasi proprio di errori grossolani
1) il ferro si riduce soltanto solo fino a cloruro ferroso, ci
manca solo che si depositi ferro metallico spostando il rame,
che è notevolmente più nobile di lui.
2) in soluziona acquosa acida il rame forma cloruro rameico
(CuCl2 solubile) e non cloruro rameoso insolubile, che in tale
mezzo disproporziona rapidamente.
Se così non fosse, l'incisione verrebbe una fetecchia, invece la
formazione di sole cose solubili in situ, rende l'erosione
pulita. I sali rameosi sono isolabili da acqua solo in presenza
di complessanti adatto, o precipitanti più attivi (magari anche
riducenti, come lo ione ioduro).
quindi corretta è :

2 FeCl3 + Cu ---> 2 FeCl2 + CuCl2

Il deposito, come dissi, è essenzialmente ossido ferrico, che
una volta separato è tosto a ridisciogliersi a meno di non
acidificare molto fortemente.
In presenza di ferro II oso, tipico del prodotto usato e mezzo
scarico, possono formarsi ossidi misti come Fe3O4, pure esso
marrone, insolubile, e solubile solo in acidi forti e nemmeno
diluiti.


quote <<Per rigenerare si aggiunge acido solforico (quello per
ricaricare le batterie d'auto) secondo questa reazione:
2) 3CuCl + Fe + H2SO4 -> 3CuSO4 + FeCl3 +H2(g)
(credo di averle bilanciate)>>

questa si commenta da sé, in quanto non è né bilanciata ne
logica, proprio non ha alcun senso coerente. è un mix di redox,
metatesi e chissà che altro.

Io mi chiedo con che criterio ci si metta a descrivere
minuziosamente procedure e dare indicazioni "teoriche" (manco
stellari) senza realmente capirne una cippa di quanto succede
realmente. Pare che in rete valga tutto

Cmq, per tornare alla ricarica, il metodo forse meno costoso in
assoluto non è stato citato affatto : è la rigenerazione
elettrolitica. Certo, semplice non è (bisogna separare i
comparti catodico e anodico).
Nel catodico basta mettere HCl, nell'anodico, ove ci vuole un
bell'elettrodo inerte, tipo platino o anche PbO2, si mette il
cloruro ferrico scarico. L'ossidazione anodica agisce sul ferro
con ottima selettività.
Se invece si fa a elettrodi mescolati, al catodo il ferro III si
riduce, e patatrak, hai solo sprecato corrente.
ciao
Soviet_Mario



Reply With Quote
  #24  
Old 05-16-2006, 06:45 PM
Juz
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

> > il problema è il tempo... se non è nuovo di pacca ci vuole quasi 1 ora


Effettivamente HCl+H2O2 è piuttosto devastante, in chimica analitica viene
impiegato come disgregatore dei campioni. Tra l'altro è in grado di
attaccare anche l'oro.

Con l'acido solforico non si avrebbe l'effetto complessante degli ioni
cloruro e quindi l'attacco sarebbe probabilmente più lento.

Per quanto riguarda la rigenerazione del tricloruro di ferro, non vi
risulta che il ferro (II) in soluzione tenda ad ossidarsi per azione
dell'ossigeno disciolto in soluzione? Data la scarsa concentrazione di O2
la reazione immagino sia mooolto lenta, se però si ha pazienza e si usasse
un gorgogliatore (tipo quello degli acquari), forse potrebbe essere utile.
La reazione sarebbe

4Fe(2+) + O2 + 2H2O -> 4OH- + 4Fe(3+)

si dovrebbe acidificare la soluzione per impedire che il ferro precipiti.

Nah, non mi convince, a quel punto tanto vale rigenerarlo con HCl+H2O2.

--

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
[Only registered users see links. ] segnala gli abusi ad [Only registered users see links. ]


Reply With Quote
  #25  
Old 05-16-2006, 09:45 PM
ice
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

"Raffaele" <a@b.c> wrote in message
news:e4cqu6$vpr$[Only registered users see links. ]...

che differenza ci sarebbe? e che gas salta fuori? zolfo?

grazie!


Reply With Quote
  #26  
Old 05-16-2006, 10:01 PM
ice
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

"Soviet_Mario" <Soviet@MIR.CCCP> wrote in message
news:domag.54$cX1.572@twister2.libero.it...

cut
ho riletto diverse volte la tua risposta per cercare di capirci qualcosa...
purtroppo sono un incompetente in materia

solo per esperienza diretta, non per competenza: sicuro che sia ossido
ferrico e non ossido di rame? perchè se lo guardo vedo che è marrone,
proprio color rame... in fondo il rame che viene tolto dalla basetta da
qualche parte deve finire no? precipitare sul fondo ad esempio


magari è una domanda stupida ma sto cercando di capire... com'è che salta
fuori sempre sto ferro II? ho fatto degli esperimenti in passato per vedere
che succedeva... Fe3Cl2 si mangia tutti i metalli comuni (ferro, rame,
alluminio) Oro e argento non saprei perchè era troppo dispendioso da testare
Poi ho visto che se scaldo un attimo e ci immergo un tubetto di alluminio
lo polverizza all'istante
cmq tornando alla domanda: qualsiasi metallo ci metto dentro viene fuori il
ferro II come precipitato?

ok... allora non sono solo io che sono a zero di ste cose

bhe.. io ho provato aggiungendo un po' ad occhio... per essere la situazione
migliora... non so perchè ma Fe3Cl2 sembra rinascere

spiega, spiega... a me interessa
separare che vuol dire? un setto?

platino escluso... troppo costoso mi sa (alla fine devo spendere meno che la
bottiglia nuova)
PbO2 che roba è? ossido di piombo? va bene uno degli elementi della batteria
auto? questi si rimediano per poco...

si mette il
in pratica all'elettrodo di piombo si attacca il ferro? e l'altro elettrodo
si consuma?


ad ogni modo grazie per la pazienza
aspetto notizie
ciao!


Reply With Quote
  #27  
Old 05-16-2006, 10:27 PM
Soviet_Mario
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

ice ha scritto:

l'ossido di rame (anzi, entrambi gli ossidi stechiometrici
principali di rame), è solubile a pH acidulo. Anche quello
ferroso puro lo è. Quello ferrico (e la miscela ferrico-ferroso)
richiede invece acidità più rilevanti, in particolare se si
forma a caldo ed è meno idrato.


beh, la ruggine è già rossiccia di suo, no, quando viene giù
umida. Cmq è improbabile si tratti di CuCl, non è molto stabile
in acqua acida (nemmeno in acqua tout court). Al limite in
tracce può contaminare la ruggine.
Cmq, pure io per esperienza diretta, in qualche mese, ho visto
precipitare "ruggini" beige, rossicce o marroncine, da soluzioni
chiuse di solfato ferrOSO acidificate con acido solforico, per
la sola infiltrazione di aria e successiva idrolisi. Lì di ferro
III ce n'è già a bizzeffe e concentrato.


si certo, in soluzione, come cloruro rameico (che sarebbe
verdazzurro, non fosse coperto dall'intenso colore del Ferro III).


se fosse insolubile, precipiterebbe dove si forma e dove avrebbe
la massima concentrazione, ossia sul rame da incidere, con un
effetto deleterio simile alla passivazione.


se il rame viene ossidato da zero a +2, qualcuno dovrà pure
ridursi. Costui è il ferro +3 che passa a +2 (molto solubile)


dopo tanti post, potresti iniziare a chiamarlo con la formula
giusta : FeCl3


si, è un ossidante discreto infatti (E° = +0,776).
Con l'argento l'effetto è parziale e solo superficiale. Dato che
ha un cloruro molto insolubile, succede quanto pensavi accadesse
al rame, precipita AgCl che ricopre l'argento come una patina.
Forse solo in presenza di HCl conc. e salamoia satura di KCl
oltreché FeCl3 sarebbe possibile rimuovere l'argento come
complesso anionico, ma l'ho un po' sparata li, lo ammetto. Di
norma si copre di una patina bianco sporco e stop.
La cosa curiosa è che proprio la presenza di cloruro rende da un
lato possibile l'ossidazione dell'argento, che viceversa in
assenza sarebbe resistente al Fe III, ma dall'altro lo passiva
subito dopo.

L'oro invece, sostanzialmente resiste agli attacchi acidi.
Forse il ferricianuro (sempre uno ione complesso che trasporta
ferro III) in presenza di abbondante KCN consentirebbe di
attaccare l'oro. Dovrei controllare i potenziali.
In condizioni normali l'oro è molto affidabile come resistenza.


L'acidità del mezzo agisce da decappante sull'alluminio, e dopo
averlo pulito il ferro III lo ossida anche violentemente. Pensa
che con la miscela ossido ferrico e polvere di alluminio ci
saldavano le rotaie, nel lontano passato. Anche in acqua
immagino che la temperatura tenda facilmente ad andare fuori
controllo.


affatto. Il cloruro di ferro II di per sè stesso è solubile.
Solo la miscela con ferro III associata a acidità insufficiente
può far precipitare ossidi di ferro.


Beh, però tu chiedi e quello pontificava senza sapere. Le due
cose non sono paragonabili. Cmq, il casino è che chiedi di
capire delle cose che ne presupporrebbero molte altre, è
difficile farne a meno


aridaje con sto Fe3Cl2


Il polo positivo della batteria. Ma in effetti ho dato un
consiglio poco praticabile, perché trovare una membrana adatta
al caso tuo per separare i poli è problematico. Non saprei
consigliartene una, né dove cercarla. Qualche ceramica magari, boh.



All'anodo, polo +, di PbO2 (inerte in quel contesto), il ferro
+2 solubile (ed esausto) si riossida a Fe +3 solubile (e carico).
Al catodo, polo -, di nichel o meglio platino sempre, si riduce
il protone dell'HCl ad idrogeno gassoso.
ciao
Soviet
Reply With Quote
  #28  
Old 05-17-2006, 05:01 AM
Juz
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

ice ha scritto:




La reazione principale sarebbe

Cu + 2H2SO4 + H2O2 -> Cu(2+) + 2HSO4- + H2O

quindi non si dovrebbe avere significativa formazione di gas, per questo
Raffaele l'ha proposta. Potresti fare una prova, comunque secondo me i
risultati non sarebbero comparabili con la miscela HCl+H2O2.

Lo zolfo a temperatura ambiente è un solido giallo, non un gas.

--

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
[Only registered users see links. ] segnala gli abusi ad [Only registered users see links. ]


Reply With Quote
  #29  
Old 05-17-2006, 06:27 AM
Raffaele
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

Juz ha scritto:

Infatti... però non sono a conoscenza dell'efficacia... magari potresti
fare la reazione a caldo... la miscela piranha con H2SO4/H2O2 è molto
efficace con i nanotubi di carbonio... ma sulle basette non lo so... non
sono mai stato "ferrato" in elettrochimica...

--
Raffaele

[Only registered users see links. ]
Reply With Quote
  #30  
Old 05-17-2006, 06:31 AM
Raffaele
Guest
 
Posts: n/a
Default H2O2 a 130 vol

Juz ha scritto:

La soluzione Fe(II) + H2O2 (non so in che concentrazione) è nota come
reagente di Fenton, usato per ossidare contaminanti clorurati oppure per
fare il fenolo dal benzene (anche se non credo sia una via che viene più
percorsa).

--
Raffaele

[Only registered users see links. ]
Reply With Quote
Reply

Tags
130 , h2o2 , vol


Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are On
Pingbacks are On
Refbacks are On

Forum Jump

Similar Threads
Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
Quick simple question, I want to make a higher grade of h2o2 from 3%.... Qaiphyx Biochemistry Forum 0 01-13-2009 02:37 AM
How to prepare 1M H2O2 using 30% hydrogen peroxide? WS Protocols and Methods Forum 1 02-06-2008 01:20 AM
Volume ozono Soviet_Mario Forum Chimica 8 10-06-2005 03:46 PM
HCl + H2O2 + Cu andreafrigo@nospam-inwind.it Forum Chimica 9 05-11-2005 12:32 PM
Can i use 50% H2O2 to get H2 at room tempeature? ZHEN Forum Chemie 7 07-19-2004 01:52 PM


All times are GMT. The time now is 11:01 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright 2005 - 2012 Molecular Station | All Rights Reserved
Page generated in 0.19298 seconds with 16 queries