Go Back   Science Forums Biology Forum Molecular Biology Forum Physics Chemistry Forum > Regional Molecular Biology Discussion > Forum Chimica
Register Search Today's Posts Mark Forums Read

Forum Chimica Forum Scienza Chimica. Italian Chemistry Forum.


Ricerca: Produrre la plastica

Ricerca: Produrre la plastica - Forum Chimica

Ricerca: Produrre la plastica - Forum Scienza Chimica. Italian Chemistry Forum.


Reply
 
LinkBack Thread Tools Display Modes
  #1  
Old 10-16-2005, 10:43 PM
Giulio
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica



Salve,
si dice che la produzione della plastica inquini.
Io sono un completo niubbo di chimica so solamente che per produrre la
plastica ci vuole il petrolio.

La cosa che vorrei capire è quanto petrolio e quali altre materie prime
ci vogliono per produrre un kg di plastica. e quali sono i prodotti
secondari della lavorazione.

Vorrei con questa e altre ricerche simili (alcune già svolte) rendermi
conto attraverso una stima quanto la nostra vita di tutti i giorni
influenza l'ambiente.

Qualcuno sa indirizzarmi in qualche sito internet o altra risorsa in cui
possa trovare informazioni al riguardo?

grazie mille in anticipo
Giulio
Reply With Quote
  #2  
Old 10-17-2005, 01:09 AM
Trixt
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica

Questo l'ha scritto Giulio
<[Only registered users see links. ].invalid> mentre stavo
mangiando un petto di drago nero arrosto:


E quando il petrolio finira'...

--
Trixt
IHGGerD #105

Tre cose solamente m'enno in grado,
le quali posso non ben ben fornire,
cioe' la donna, la taverna e 'l dado:
queste mi fanno 'l cuor lieto sentire.
Reply With Quote
  #3  
Old 10-17-2005, 01:15 PM
alexwind
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica

On Mon, 17 Oct 2005 00:43:39 +0200, Giulio wrote:


non necessariamente si usa petrolio. ultimamente un grosso produttore di
pet (Dow ex Union Carbide) ha costruito un impianto (credo in sardegna ?)
per depolimerizzare le plastiche e tirare fuori il monomero di partenza.


solo per avere un'idea del numero dei composti in uscita dalla catena di
lavorazione del petrolio dovresti cercare uno schema di una raffineria con
una successiva petrolchimica. troverai circa un migliaio di sottoprodotti
(catalizzatori esclusi)



per prima cosa
[Only registered users see links. ]

focalizza l'attenzione sui processi che producono olefine (steam cracking->
etilene, propilene, butadiene, btx)

poi rendi le olefine polimerizzabili (funzionalizzazione con ossigeno, HCl
NH3 HNO3 etc...) per fare le plastiche (polietilene, poliossido di etilene,
polietilene tereftalato, pvc , poliuretani etc..., isocianati etc...)

se vuoi posso scansionarti un paio di pagine con sul'albero delle materie
prime e dei prodotti finiti e inviartele


ciao
Reply With Quote
  #4  
Old 10-17-2005, 01:23 PM
Soviet_Mario
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica

Giulio ha scritto:


ciò che rende impossibile discutere su questo tema è già il
postulato di partenza implicito : che la plastica sia UN
composto chimico. In realtà ce ne sono miriadi, tutte con
sintesi specifiche, talune si preparano in modo conveniente da
sottoprodotti petroliferi (o del gas), come il polietilene e il
polipropilene, altri sono più lontani. Diciamo che le plastiche
più funzionali (tipo il PET e le poliammidi, i poliesteri e i
PEG, si possono ottenere anche da gas piuttosto semplici, ma con
vie più laboriose. Attualmente partire da prodotti petroliferi è
ancora più conveniente per motivi di costo. Quando non lo sarà
più, si ricorrerà a giri sintetici un po' più lunghi e si
continuerà a produrre plastiche)


ripeto : la plastica non definisce alcun composto chimico
univoco, quindi la domanda non può avere una risposta. Se
chiedessi una plastica particolare, forse qualcuno (ma non io
che non lo saprei comunque) potrebbe tentare di risponderti.
ciao
Soviet

Reply With Quote
  #5  
Old 10-17-2005, 06:11 PM
Giulio
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica

Ti ringrazio per l'aiuto in realtà devo dire che non ci ho capito molto.
In quel testo praticamente vengono spiegati i vari processi con i quali
a partire dal petrolio si ottengono varie sostanze tra cui kerosene
carburante diesel asfalto e altro.

Il mio interessamento era più di carattere di quantità. con un barile di
petrolio o una tonnellata di petrolio cosa e soprattutto quanto si
ottiene, cos'altro ci vuole per ottenerlo.

Ho trovato interessante la parte che indica in quali parti del processo
e in che modo avvengono gli inquinamenti. ma anche lì non si parla di
quantità.

sapresti consigliarmi qualcos'altro che mi aiuti a risolvere queste domande?

Grazie
Giulio
Reply With Quote
  #6  
Old 10-17-2005, 06:33 PM
Giulio
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica

Ti ringrazio per la risposta,
Come ho già ripetuto ad Alexwind sono un niubbo per quanto riguarda la
chimica.

La mia curiosità nasce dalla scritta sibillina che ho letto su una busta
della spesa e che qui riporto:

"il mio utilizzo evita il consumo di materie più utili e preziose se
lasciate alla natura"

letto questo mi sono chiesto: ma la produzione di questa busta come
influenza la natura? non sarebbe molto meglio produrre e utilizzare un
contenitore analogo magari anche più costoso ma che la gente riutilizzi
tante volte.
in questo modo anzichè spendere 30 centesimi a settimana di buste al
supermercato e garantire all'industria una produzione di centinaia mi
migliaia di queste buste all'anno o al mese, non sarebbe meglio avere un
paio di contenitori di qualità migliore che però siano riutilizzabili ed
effettivamente riutilizzati? non sarebbe questo meno influente sulla natura?

quest'idea mi è venuta dopo il mio soggiorno in belgio, in cui molta
gente compra delle belle cassette di plastica pieghevoli, e se le porta
al supermercato. La spesa arriva a casa senza subire schiacciamenti e la
cassetta è riutilizzabile all'infinito.

La mia 'inchiesta' serve a dare delle cifre a queste considerazioni, per
capire se il metodo belga da qualche vantaggio e per quale motivo in
italia questo sistema non è diffuso.

Qualcuno ha elementi per aiutarmi in questa ricerca?

grazie mille
Giulio
Reply With Quote
  #7  
Old 10-17-2005, 10:22 PM
Soviet_Mario
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica

Giulio ha scritto:

potrebbe essere magari basata su blend di polimeri di origine
naturale "diretta", tipo i polisaccaridi o l'acido polilattico
(forse anche la poliglicina è soddisfacente per usi strutturali,
penserei di si, dato che è una poliammide, anche se forse un po'
troppo cristallina).
Qualche tempo fa facevano persino delle penne in amido di mais
(mangiabili, o quasi, nel senso che se le sgranocchiavi a lungo,
la saliva finiva per dare swelling all'amido).

La cosa incongruente (incongruente per i valori assoluti di
economicità netta ma coerenti coi valori falsati del commercio)
è che tutto sommato è ancora troppo conveniente processare
derivati del petrolio (la cui filiera è capillare e dimensionata
in modo robusto), anche se la risorsa non è rinnovabile e quindi
in un certo senso dovrebbe costare molto più di quanto già non
avvenga, piuttosto che raccogliere e processare fonti più lente
e meno dense, tipo derivati di polisaccaridi o proteici, anche
se intrinsecamente rinnovabili.
Non è detto che sarà sempre così.
Tuttavia dire che la via petrolifera ai polimeri abbia i giorni
contati e che siano pochi, non tiene conto delle ormai numerose
route pronte (e in parte operanti anche se non a pieno regime)
per raccordare tecnologie petrolifere in origine con altre
risorse (rigorosamente poco rinnovabili).
Ad es. è possibile liquefare fonti gassose (chimicamente
intendo, aumentando le catene, le ramificazioni, e introducendo
insaturazioni, non liquefare in senso fisico di condensare) il
gas naturale (CH4, la cui disponibilità è ancora larga), e
persino il carbone, per cui queste altre fonti si possono
innestare sulla filiera petrolifera.

il sacchetto di polietilene ha sicuramente alcuni pregi che ne
sono anche difetti : l'idrorepellenza ed inerzia chimica lo
rendono durevole, ciò che è positivo sin quando ti serve il
sacchetto, e diventa un rischio quando il sacchetto per caso
viene disperso nell'ambiente. I polimeri funzionali biologici
hanno di solito durate inferiori, ma anche biodegradabilità più
breve e completa qualora dispersi.


per quel che vale concordo, e lo penso anche delle automobili,
degli elettrodomestici e pressoché tutto. Pare che questo sia
considerato asfittico per un tipo di economia che considera
negativo l'equilibrio (viene infatti chiamata stagnazione della
domanda, e se non consumi, e se non consumi sempre di più e
sempre più velocemente, allora l'economia va in crisi, sicché
vai con le rottamazioni) e positiva soltanto la crescita (fino a
quando o a dove è il genere di domanda su cui l'economista medio
glissa o svia parlando gergo incomprensibile, e se insisti ti
guarda con sufficienza perché non te ne intendi di quelle cose,
eh he he).


beh, l'infinito è un tempo lungo, cmq capisco cosa intendi.
Io le bottiglie di PET penso di lavarle e riutilizzarle (ci
metto il the) centinaia di volte, ad es (ed il PET è molto durevole)

Purtroppo non posso darti cifre al riguardo.
Per quanto riguarda i polimeri di poliaddizione delle olefine
(PE, PP, persino il PS o polistirene, anche se in misura
minore), si parte da materie prime già presenti nei gas naturali
e in parte integrate anche da frazioni dei GPL. L'etilene si può
anche ottenere deidrogenando l'etano (pure esso presente nel
gas), tutto senza grossi passaggi sintetici, per cui l'energia
spesa essenzialmente è quella di estrazione, trasporto e
soprattutto distillazione del greggio (o frazionamento per i gas
ove necessario).
Per la polimerizzazione, trattandosi di reazioni moderatamente
esotermiche, nuovamente non è richiesta molta energia, per cui
in questo senso non si può dire che certe plastiche siano un
grosso spreco "energetico" (tra l'altro le reazioni sono
condotte a temperature ragionevolmente basse). Al limite il
crimine è sprecare il petrolio .... ma sempre meno peggio che
bruciarlo per fare corrente ! L'altro punto dolente potrebbero
essere certi catalizzatori, ma penso che siano ricuperati e
rigenerati in qualche maniera.

Non mi sono mai occupato molto di com'è connessa la rete delle
facilities di base, in ogni caso (e quel che so lo so
incidentalmente, per letture erratiche e circa casuali)
ciao
Soviet

Reply With Quote
  #8  
Old 10-17-2005, 11:01 PM
Trixt
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica

Questo l'ha scritto Giulio
<[Only registered users see links. ].invalid> mentre stavo
mangiando un petto di drago nero arrosto:


Cosi' en passant vorrei segnalarti i nuovi
sacchetti della spesa Coop, identici a quelli
normali ma che "scadono" dopo un paio d'anni,
scomparendo completamente senza lasciar traccia.
Almeno cosi' c'e' scritto...

--
Trixt
IHGGerD #105

Tre cose solamente m'enno in grado,
le quali posso non ben ben fornire,
cioe' la donna, la taverna e 'l dado:
queste mi fanno 'l cuor lieto sentire.
Reply With Quote
  #9  
Old 10-18-2005, 11:46 AM
Giulio
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica

Nice non li conoscevo questi sacchetti. bell'idea, sempre che il loro
scomparire alla vista non corrisponda al comparire di altre sostanze
nocive.
Insomma preferisco avere una busta di plastica vecchia di 10 anni in
giardino piuttosto che respirare, bere o mangiare qualche veleno.


Reply With Quote
  #10  
Old 10-18-2005, 11:56 AM
Giulio
Guest
 
Posts: n/a
Default Ricerca: Produrre la plastica

> beh, l'infinito è un tempo lungo, cmq capisco cosa intendi.

questo lo faccio anche io, ad ogni modo sulla busta è scritto che è
fatta in Polietilene (credo sia ugualmente PET confermi?)

ad ogni modo avete idea voi che siete un po più ferrati di dove altro
possa chiedere sulle mie curiosità?

le considerazioni vanno bene, ma mi piacerebbe supportarle con e
quantità. in modo da avere un briciolo di concretezza.

credo che intraprenderò un approccio dall'alto:
quanto petrolio estratto al mondo l'anno
quanta plastica prodotta (raggruppando inizialmente tutte le plastiche)
quanti altri materiali
quanto costa un barile di petrolio
quanto costa un chilo di plastica

lo scrivo qui sia per fare un piano di lavoro sia per chiedere qualche
suggerimento.

grazie
Giulio

Reply With Quote
Reply

Tags
plastica , produrre , ricerca


Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are On
Pingbacks are On
Refbacks are On

Forum Jump

Similar Threads
Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
Il congresso mondiale per la liberta' di ricerca \(¯`·.¸Emael¸.·´¯\) Forum Biologia 0 03-05-2006 01:27 PM
DNA Uomo/Scimpanze' Una ricerca che "calza a pennello nella teoria di Darwin"... VR Forum Biologia 0 09-01-2005 11:46 AM
Corea del Sud: sì del governo alla ricerca sulla clonazione umana Emael Forum Biologia 6 01-15-2005 02:23 PM
Usa. Clonati embrioni di scimmia per produrre staminali embrionali umane Emael Forum Biologia 4 12-17-2004 01:21 AM
Possiamo clonare le vittime del terrorismo Forum Biologia 66 09-14-2004 09:23 PM


All times are GMT. The time now is 06:35 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright 2005 - 2012 Molecular Station | All Rights Reserved
Page generated in 0.18775 seconds with 16 queries