Go Back   Science Forums Biology Forum Molecular Biology Forum Physics Chemistry Forum > Regional Molecular Biology Discussion > Forum Biologia
Register Search Today's Posts Mark Forums Read

Forum Biologia Forum Scienza Biologia. Italian Biology Forum.


Infarto, geni, diagnosi precoci facili

Infarto, geni, diagnosi precoci facili - Forum Biologia

Infarto, geni, diagnosi precoci facili - Forum Scienza Biologia. Italian Biology Forum.


Reply
 
LinkBack Thread Tools Display Modes
  #1  
Old 02-17-2009, 12:58 PM
G. Paolo
Guest
 
Posts: n/a
Default Infarto, geni, diagnosi precoci facili




Diagnosi di rischio d'infarto in 1 secondo

[Only registered users see links. ]

Rischio genetico per l'infarto cosi come altre malattie e' questione di
terreno !


Verso la mappa genetica del rischio di infarto - Cinque nuovi studi su
Nature Genetics analizzano le associazioni tra varianti e probabilità di
essere colpiti da malattie cardiovascolari

Nuove varianti del DNA associate al rischio di infarto sono riportate in
cinque articoli pubblicati online questa settimana su Nature Genetics. Uno
di questi riporta i risultati del più grande studio eseguito finora sui
fattori genetici che predispongono alle malattie cardiovascolari: è durato
oltre dieci anni, ha coinvolto circa 26 mila persone e vi hanno partecipato
sei gruppi di ricerca di vari paesi (Myocardial Infarction Genetics
Consortium), tra cui l'Italia con le università di Parma e Milano.
Grazie al loro lavoro sono stati identificati tre nuovi polimorfismi
(mutazioni che coinvolgono una sola "lettera" del codice di un gene e
alterano il normale processo di sintesi delle proteine) strettamente
associati con il rischio di infarto precoce. Inoltre sono state confermate
le associazioni tra altre sei mutazioni e la predisposizione alle malattie
cardiache, già identificate in studi precedenti. Una di queste sembra
favorire la formazione di placche arterosclerotiche nelle coronarie.
Lo studio si è avvalso di una serie di strumenti sviluppati negli ultimi
anni, come la mappa internazionale dei polimorfismi umani (International
Haplotype Map) o tecniche che permettono lo screening simultaneo di
centinaia di migliaia di geni per contarne le copie.

Un'altra associazione tra un Snp e rischio di infarto è stata identificata
sul cromosoma 12q24 in una ricerca internazionale guidata dalla compagnia
bio-farmaceutica deCODE. Gli studiosi di quattro continenti hanno analizzato
il genoma di oltre diecimila islandesi, trovando che la stessa mutazione
influisce anche sul processo che controlla il numero di particolari globuli
bianchi (eosinofili) che mediano i processi infiammatori.

La probabilità di essere colpiti da infarto del miocardio dipenderebbe, poi,
dal gene Brap - le cui varianti sono state individuate in un nuovo studio
condotto da Toshihiro Tanaka, del Center for Genomic Medicine -, mentre
Jeanette Erdmann dell'Università di Lübeck e colleghi hanno identificato
mutazioni di una gene sul cromosoma 3 legate ad altre patologie dell'apparato
cardio-circolatorio. L'ultimo studio, condotto da David-Alexandre Tregouet
dell'Università Pierre & Marie Curie, analizza le varianti di tre geni
localizzati sul cromosoma 6. Uno di questi produce la componente più
importante delle lipoproteine, noti fattori di rischio per le malattie
coronariche. "Per quanto l'aumento di rischio associato con gli Snp sia
piccolo", commentano i ricercatori del Myocardial Infarction Genetics
Consortium, "una mappa delle varianti che predispongono all'infarto potrebbe
diventare uno strumento molto utile per diagnosi precoci". (m.s.) - Tratto
da: galileonet.it

Commento NdR: ma questo e' esattamente cio' che da ANNI afferma il dott. S.
Stagnaro !! inoltre Egli ha ideato un esame NON costoso per diagnosticare in
1 secondo il Terreno propizio all'infarto !
Infatti egli ha quindi inviato un commento tempo fa agli autori ed
editori... ed anche a Galileone.it, dal titolo:
"Ma è ovvio che se esiste il Reale Rischio Congenito di CAD"

1) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il
Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004.
[Only registered users see links. ]
2) Stagnaro S., Diagnosi percusso-ascoltatoria delle alterazioni
emoreologiche precoci nelle arteriopatie periferiche clinicamente silenti. I
Congr. Naz. Soc. It. di Emoreologia. Atti, pag. 51. 30 Giugno-2 Luglio,
1982, Siena.
3) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Auscultatory Percussion Evaluation of
Arterio-venous Anastomoses Dysfunction in early Arteriosclerosis. Acta Med.
Medit. 5, 14, 1989.
4) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Deterministic Chaos, Preconditioning and
Myocardial Oxygenation evaluated clinically with the aid of Biophysical
Semeiotics in the Diagnosis of ischaemic Heart Disease even silent. Acta
Med. Medit. 13, 109, 1997.
5) Stagnaro Sergio. Biophysical-Semeiotic Bed-Side Detecting CAD,
even silent, and Coronary Calcification. 4to Congreso International de
Cardiologia por Internet, 2005,
[Only registered users see links. ].
6) Stagnaro S.-Neri M., Stagnaro S., Sindrome di Reaven, classica e
variante, in evoluzione diabetica. Il ruolo della Carnitina nella
prevenzione del diabete mellito. Il Cuore. 6, 617 (Medline)
7) Stagnaro S. Newborn-pathological Endoarteriolar Blocking Devices in
Diabetic and Dislipidaemic Constitution and Diabetes Primary Prevention. The
Lancet. March 06 2007. [Only registered users see links. ]
PIIS0140673607603316/comments?totalcomments=1
8) Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in
Myocardial Preconditioning - c007i. Lecture, V Virtual International
Congress of Cardiology. [Only registered users see links. ]
9) Stagnaro S. New bedside way in reducing mortality in diabetic men and
women. Ann. Int. Med.
[Only registered users see links. ])

Infatti ogni alterazione genetica è correlata a modificazioni dell'attività
biologica del sistema il cui parenchima mostra le mutazioni genetiche
(Stagnaro Sergio. Biological System Functional Modification parallels Gene
Mutation. [Only registered users see links. ], March 13,
2008,[Only registered users see links. ]).

E' assai più agevole, completa e meno COSTOSA la valutazione
Semeiotico-Biofisica-Quantistica del modo di essere e funzionare di un
Sistema Biologico, che andare alla ricerca delle mutazioni genetiche costose
e OGGI solo in piccola parte conosciute.


--
dr. G. Paolo Vanoli - Giornalista pubblicista, Consulente in Scienza della
Nutrizione e Medicine Biologico Naturali
[Only registered users see links. ]


Reply With Quote
  #2  
Old 12-24-2009, 09:46 PM
Pipette Filler
Points: 52, Level: 1 Points: 52, Level: 1 Points: 52, Level: 1
Activity: 0% Activity: 0% Activity: 0%
 
Join Date: Dec 2009
Posts: 1
Thanks: 0
Thanked 0 Times in 0 Posts
Default Re: Infarto, geni, diagnosi precoci facili

Ho illustrato i concetti generali e la pratica applicazione del Reale Rischio Congenito in un volume: Stagnaro Sergio. Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Ediz. Travel Factory, Roma, Luglio 2009.
Reply With Quote
Reply

Tags
diagnosi , facili , geni , infarto , precoci


Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are On
Pingbacks are On
Refbacks are On

Forum Jump

Similar Threads
Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
Cura lesioni cerebrali con geni regolatori di crescita delle cellule epiteliali Tizio Forum Biologia 2 01-16-2004 05:56 PM
Nuove terapie (versione parziale riassuntiva) Tizio Forum Biologia 3 11-12-2003 07:55 PM
Eldredge: Rinnegare Darwin (lungo) The Fuzzy Forum Biologia 63 09-26-2003 11:27 AM
Cura per tutte le malattie genetiche, il trattamento farmacologico di selezione artificiale cellulare Tizio Forum Biologia 0 08-13-2003 02:46 PM


All times are GMT. The time now is 12:48 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright 2005 - 2012 Molecular Station | All Rights Reserved
Page generated in 0.15031 seconds with 16 queries