Go Back   Science Forums Biology Forum Molecular Biology Forum Physics Chemistry Forum > Regional Molecular Biology Discussion > Forum Biologia
Register Search Today's Posts Mark Forums Read

Forum Biologia Forum Scienza Biologia. Italian Biology Forum.


Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.

Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie. - Forum Biologia

Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie. - Forum Scienza Biologia. Italian Biology Forum.


Reply
 
LinkBack Thread Tools Display Modes
  #1  
Old 01-03-2009, 09:07 PM
Sophia Perennis
Guest
 
Posts: n/a
Default Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.



Il professor Pierre Rabischong è il rettore della facoltà di Medicina
a Montpellper; pioniere della chirurgia assistita dal computer, da
anni si dedica, con i suoi ingegneri e medici, alla concezione di
protesi bioniche più avanzate: da una mano artificiale per i monchi,
con tutte le funzionalità di una mano naturale, ad apparati auditivi
per sordi, all’ambizioso tentativo di restituire la visione ai ciechi
con modulati impulsi elettrici e chips elettronici. Per farlo, lui e i
suoi tecnici di altissimo livello studiano ovviamente questi apparati
naturali, cercando poi di replicarli.

«Ma una mano, un apparato visivo, un orecchio funzionante, sono cose
così complicate, che replicarle artificialmente è quasi impossibile.
Sono dei veri e propri progetti per la soluzione di problemi; come far
udire o vedere in modo stereoscopico, ad esempio? Mica facile; e
quelle che scopriamo in natura sono soluzioni geniali, che implicano
conoscenze di ingegneria altissime; liste di specifiche almeno pari a
quelle che si hanno per la progettazione di un Concorde, ma spesso,
con l’uso della nanotecnologia (certi apparati dell’orecchio interno,
la coclea, hanno zigrinature regolari di 60 micron per distribuire
l’acustica, e tessuti nel fondo di un tipo speciale, per evitare echi
fastidiosi), e soprattutto, un attentissimo ‘controllo di qualità’.
Non sono ammessi errori. Per noi uomini, questo richiede un
laboratorio enorme e molto attrezzato. Ma dov’è il laboratorio in
natura? Dove sono i prototipi?».

La visione, ad esempio: abbiamo la capacità di vedere forme, colori e
movimento; e due occhi, che ci fanno però vedere un’immagine sola, non
sdoppiata, e per di più stereoscopica, in tre dimensioni.

«Sembra facile perchè usiamo ogni giorno di queste facoltà, ma quando
ci proviamo in laboratorio, dobbiamo rinunciare; troppo complicato»,
dice il professore: «ai ciechi riusciamo a far vedere solo fosfemi,
lampi luminosi».

E peggio: l’occhio dispone di un punto ad altissima definizione, la
macula, a decine di migliaia di pixel; per gli oggetti in movimento,
c’è il coordinamento fra il movimento della testa e quello degli
occhi.

«Le sembra facile? No, è un processo complicatissimo, che richiede
miriadi di controlli continui in tempo reale del servomeccanismo
(testa-collo), per cui non basta un computer potentissimo».

L’unico apparato (o quasi) in cui manca il «controllo di qualità» è
l’apparato produttore di spermatozoi: semplicemente impossibile anche
per il miglior gruppo di tecno-ingegneri, perchè il tubo seminifero
del maschio umano - dove si fabbricano gli spermatozoi, alla cui testa
(la cellula) viene applicata la coda, come in una fabbrica - ha un
diametro di 200 micron (millesimi di millimetro) e una lunghezza di...
un chilometro.

«Risultato: il 20% degli spermatozoi in un’eiaculazione sono
difettosi. E qual è la soluzione ingegneristica trovata? Compensare la
qualità manchevole con la quantità; 220 milioni di spermatozoi per
eiaculazione, e ciascuno compete per arrivare all’ovulo; vi arriva
solo il più forte e sano, e una volta penetrato, l’ovulo femminile non
ne accetta altri. Geniale, geniale».

Non si finirebbe mai di ascoltare il dottore. Come quando spiega
perchè tutti gli animali si accoppiano «da dietro», e solo l’uomo
generalmente davanti: «Gli animali non hanno bisogno di fantasia, nè
di riconoscere individualità nella compagna. Sono, nell’atto, solo
rappresentanti della specie».

Nell’uomo, invece, la faccia dell’amata è essenziale.

«E’ come l’olfatto. Esso guida quasi totalmente gli animali.
Nell’uomo, l’olfatto non è diminuito come si crede, è usato per cose
diverse». Quali?

«La gastronomia, ad esempio». Gastronomia?

«Negli animali non esiste: i carnivori mangiano tutto, carogne o
bestie vive, lucertole, insetti, qualunque schifezza, purchè contenga
proteine». Ah già, non ci abbiamo mai pensato.

«Come non avrà mai pensato che - secondo i darwinisti - tutta questa
ingegneria è avvenuta «per caso». E non solo in un singolo individuo
con centinaia di apparati tutti funzionali e d’alta qualità, ma è
avvenuto miliardi di volte, per i tre milioni di esseri viventi
conosciuti».

Ci sono state delle mutazioni, dicono gli evoluzionisti.

«Guardi, sa perchè non ci credo? Ammettiamo che in un individuo
maschio compaia una mutazione favorevole - cosa peraltro mai constata
in natura, dove le mutazioni o sono neutre o sono dannose, anzi letali
- che gli sia di vantaggio nell’esistenza. Non basta: occorre che in
una femmina sia apparsa la stessa mutazione, nello stesso tempo, e che
i due siano così vicini da potersi incontrare e generale prole».

«Il processo casuale implica la coincidenza di due sequenze
indipendenti, ma perfettamente determinate», dice. Pardon?

«Lei cammina per la strada, e le cade un vaso di fiori in testa. Due
sequenze indipendenti che, per sua sfortuna, convergono». Non capita
spesso.

«Per i darwinisti è capitato migliaia di volte per ciascuno dei tre
milioni di specie».

Il professore si prende gioco di quella che chiama «ancestromania», la
mania di trovare un «antenato» estinto (ancestor) per qualunque specie
vivente, ricerca invariabilmente conclusa con esiti imbarazzanti,
ridicole cantonate o addirittura creazioni truffaldine (il celebre
Uomo di Piltdown, che qualcuno fabbricò con un cranio umano d’oggi a
cui applicò una mandibola di scimpanzè).

Di altri relatori parlerò un’altra volta. Specie del professor Maciej
Gierthich, polacco con superlaurea ad Oxford (scienze forestali) e
alla Toronto University (fisiologia vegetale) e una terza in genetica,
uno fra i più stimati tudiosi di genetica delle popolazioni, perchè
richiede un articolo a parte.
Reply With Quote
  #2  
Old 01-03-2009, 10:15 PM
Radicale
Guest
 
Posts: n/a
Default Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.

On 3 Gen, 22:07, Sophia Perennis <[Only registered users see links. ]> wrote:



Si ok ... Ma a me quello che colpisce e' questo :
porti argomentazioni scientifiche per abbattere l' evoluzionismo,
ma l' alternativa e' il creazionismo, il quale e' il non plus ultra
dell' antiscientificita'.

Quindi tu porti argomentazioni scientifiche per dimostrare una
teoria anti-scientifica !



Reply With Quote
  #3  
Old 01-03-2009, 10:21 PM
Archeopteryx
Guest
 
Posts: n/a
Default Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.

> Quindi tu porti argomentazioni scientifiche per

Beh, non ti basta il nick? A dir poco impegnativo e poi fa
tanto "codice da vinci" con un pizzico di gnosticismo.
Comunque abituati, ogni mese ci sono 2-3 post di presunta
demolizione dell'evoluzione e sempre col creazionismo che
le si oppone. Ridicolo...

ciao ciao

Apx.
Reply With Quote
  #4  
Old 01-03-2009, 10:26 PM
Radicale
Guest
 
Posts: n/a
Default Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.

On 3 Gen, 23:21, Archeopteryx <[Only registered users see links. ]>
wrote:


.... Non gli vuole andar giu' l' evoluzione.
E vabe'.
Reply With Quote
  #5  
Old 01-03-2009, 10:26 PM
Ladybat
Guest
 
Posts: n/a
Default Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.

Radicale wrote:

dallo stile direi trattasi di qualche raeliano in libera uscita

--
mi desta un sogno
e mi sorprende il buio:
gia' tardo autunno!

[Only registered users see links. ]
Reply With Quote
  #6  
Old 01-03-2009, 10:31 PM
Radicale
Guest
 
Posts: n/a
Default Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.

On 3 Gen, 23:26, Ladybat <[Only registered users see links. ].uk> wrote:

1.
cosa sono i "raeliani" ?

2.
Poi vorrei sapere, se possibile :
(ti riporto il brano per tua comodita')

«Guardi, sa perchè non ci credo? Ammettiamo che in un individuo
maschio compaia una mutazione favorevole - cosa peraltro mai constata
in natura, dove le mutazioni o sono neutre o sono dannose, anzi
letali
- che gli sia di vantaggio nell’esistenza. Non basta: occorre che in
una femmina sia apparsa la stessa mutazione, nello stesso tempo, e
che
i due siano così vicini da potersi incontrare e generale prole».

Ma no ! Non occorre che il gene mutato sia presente in ambo i sessi
per modificare il fenotipo. E' sufficiente che l' allele sia
dominante.
Mi sbaglio ?

Reply With Quote
  #7  
Old 01-03-2009, 10:33 PM
Archeopteryx
Guest
 
Posts: n/a
Default Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.

> dallo stile direi trattasi di qualche raeliano in

Vero. All'inizio avevo pensato a quell'organizzazione
filoislamica che stampa a proprie spese un tomo di qualche
tonnellata di pagine che distribuisce gratis in tutto il
mondo tradotto in varie lingue. Ora mi sfuggono tutti nomi
e cognomi ma mi aveva ricordato quell'iniziativa lì. Ma mi
sa che hai ragione. Comunque, parrà strano, ma la
superstizione la chiusura mentale, il dover per forza
partire dalla conclusione per ricavare le premesse, son
cose che mi mandano il sangue alla testa. Dovrei ignorare
post come questi con una risata ma alla fine mi ci faccio
coinvolgere emotivamente :/ e finisco pure per diventare
intollerante verso le religioni "rivelate", io che
normalmente rispetto tutto e tutti. Vabbè, per distendere
i nervi vado a giocare a freccette; ho messo sul bersaglio
la foto di Zichichi e se prendo la narice sinistra faccio
cento punti XD

ciao!

C.
Reply With Quote
  #8  
Old 01-03-2009, 10:43 PM
Guybrush da Philly
Guest
 
Posts: n/a
Default Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.

Ladybat wrote:


Miiii me li ero dimenticati! Quando seguivo piu' assiduamente il gruppo
erano uno spasso. ^__^
Reply With Quote
  #9  
Old 01-05-2009, 05:57 AM
not1xor1 (Alessandro)
Guest
 
Posts: n/a
Default Perché i darwinisti (solo loro) discendono dalle scimmie ...con tutto il rispetto per le scimmie.

Sophia Perennis ha scritto: ...un vasto assortimento di stupidaggini

rispondo al subject visto che data la premessa non vale la pena di leggere
tutto il resto

scimmia è un termine vago
diciamo che i darwinisti hanno un antenato in comune con gorilla,
scimpanzé, ecc. mentre i creazionisti sono delle proscimmie con
cervello da procariota :-D

--
bye
main(){printf("%u\n",!(!1|1));}

Reply With Quote
Reply

Tags
con , dalle , darwinisti , discendono , loro , perchè , rispetto , scimmie , solo , tutto


Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are On
Pingbacks are On
Refbacks are On

Forum Jump

Similar Threads
Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
Ci vuole una enorme Fede per credere a Darwin VR Forum Biologia 2 12-19-2008 07:39 AM
coscienza BestBiology Forum Biologia 59 12-10-2008 12:48 AM
Prova evoluzione:"Donna partorisce rana" Fred Forum Biologia 187 08-27-2004 12:31 PM
Esistono comportamenti geneticamente predefiniti? Sauron Il Grande Forum Biologia 53 07-06-2004 11:10 AM
IL DESERTO DEI MONOTEISTI CONTRAPPOSTO AL BOSCO DEI PAGANI POLITEISTI. Allegato a: I gesuiti e l'anima dell'homo erectus franco santin Forum Biologia 2 10-05-2003 11:51 PM


All times are GMT. The time now is 02:38 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright 2005 - 2012 Molecular Station | All Rights Reserved
Page generated in 0.19174 seconds with 16 queries