Go Back   Science Forums Biology Forum Molecular Biology Forum Physics Chemistry Forum > Regional Molecular Biology Discussion > Forum Biologia
Register Search Today's Posts Mark Forums Read

Forum Biologia Forum Scienza Biologia. Italian Biology Forum.


il Testamento Biologico: il nuovo volume

il Testamento Biologico: il nuovo volume - Forum Biologia

il Testamento Biologico: il nuovo volume - Forum Scienza Biologia. Italian Biology Forum.


Reply
 
LinkBack Thread Tools Display Modes
  #1  
Old 12-03-2006, 08:32 AM
Francesco Lantana
Guest
 
Posts: n/a
Default il Testamento Biologico: il nuovo volume



il Testamento Biologico: il nuovo volume
Il nuovo volume sul testamento biologico,
"VERSO IL TESTAMENTO BIOLOGICO - PROFILI DI DIRITTO E BIOETICA NELLE
DIRETTIVE ANTICIPATE DI TRATTAMENTO"
verrà venduto nelle librerie a partire della fine di novembre 2006.

NOVITA' SUL TESTAMENTO BIOLOGICO
Oggi le persone malate e non sentono sempre più spesso l'esigenza di
affermare la supremazia del concetto di qualità e dignità della vita e di
riappropriarsi delle scelte che riguardano la propria esistenza anche nella
sua fase finale, anche quando non si è più in grado di dare un consenso
personale.
Grazie all'intervento della Fondazione Veronesi, attraverso il Comitato
scienza e diritto presieduto dall'Avv Maurizio de Tilla, ora è possibile per
i cittadini italiani redigere il proprio testamento biologico (il modulo è
scaricabile dal sito della Fondazione [Only registered users see links. ]) ovvero
mettere per iscritto una semplice dichiarazione di rifiuto all'accanimento
terapeutico in caso di malattia o lesione traumatica irreversibile e
invalidante o che costringa alla dipendenza da macchine o sistemi
artificiali. Le dichiarazioni non saranno vincolanti sotto il profilo
giuridico per il medico, ma nel caso fossero disattese obbligheranno il
curante a renderne conto al fiduciario ovvero alla persona indicata nel
documento quale garante dell'attuazione delle volontà.
Saranno i notai a raccogliere i testamenti biologici (autenticando la firma
del depositante e iscrivendo le disposizioni anticipate nel Registro
generale del notariato al quale per via telematica saranno collegati gli
oltre 5.000 professionisti in tutta Italia), cosi come gli avvocati come ha
recentemente stabilito il Consiglio nazionale Forense. Tutti hanno la
possibilità di redigere il proprio testamento di vita.
In particolare a partire dal mese di settembre sarà settimanalmente a
disposizione un avvocato nella sede della Fondazione Veronesi in Piazza
Velasca, 5 a Milano per raccogliere i testamenti biologici delle persone che
si presenteranno con il fiduciario previo appuntamento al seguente numero:
02.76018187 o previo appuntamento via mail al seguente indirizzo:
[Only registered users see links. ]
Per coloro che non sono in grado di recarsi alla Fondazione è consigliabile
rivolgersi al proprio notaio che provvederà all'autentica della firma del
depositante.
Queste iniziative sono volte a colmare un vuoto legislativo attualmente
esistente in materia malgrado nel nostro Paese vi siano stati dei tentativi
di regolamentazione compreso la presentazione di progetti di legge rimasti
però sulla carta.
Un quadro degli aspetti giuridici è ottenibile dal volume pubblicato dalla
Fondazione Veronesi in collaborazione con il Sole 24 Ore sul testamento
biologico in cui sono riportate le riflessioni di dieci giuristi sul tema.
Il testo è scaricabile dal nostro sito.
Ora la Fondazione Veronesi ha creato un Movimento per il testamento
biologico formato da giuristi, notai, esperti di bioetica e della società
civile che sta lavorando alla predisposizione di un proposta di legge
popolare volta a colmare il divario attualmente esistente tra l'Italia e
altri Paesi più avanzati.


COMUNICATO STAMPA DEL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

Il Consiglio Nazionale Forense, nella seduta amministrativa del 28 aprile
2006, ha espresso parere favorevole alla redazione del testamento biologico
in forma di scrittura privata raccolta - a titolo gratuito - dall'avvocato,
dal medico o dal mandatario, anziché effettuata per atto di notaio.

Comunicato Stampa:
TESTAMENTO BIOLOGICO, UNA REALTA' ANCHE IN ITALIA

Milano, 16 giugno '06- Da oggi è possibile per gli italiani redigere il
proprio Testamento Biologico : un documento con il quale ognuno esprime le
proprie indicazioni circa le cure che vuole o non vuole ricevere, nel caso
in cui perdesse la propria capacità di decidere in autonomia. Lo annuncia
Umberto Veronesi che, attraverso la Fondazione che porta il suo nome, ha
messo a punto una dichiarazione semplice e chiara di rifiuto
dell'accanimento
terapeutico. Questa formulazione sarà discussa dal Consiglio Nazionale dei
Notai tra pochi giorni, ma i contatti preliminari, anche con il Presidente
Piccoli, fanno presumere una posizione favorevole. Ogni cittadino potrà ora
procurarsi il modulo da compilare per esprimere correttamente le proprie
disposizioni. Le sue dichiarazioni non saranno vincolanti da un punto di
vista giuridico per il medico, ma chi si rifiuterà di seguirle dovrà rendere
conto della sua decisione. In particolare dovrà risponderne al fiduciario,
la persona indicata nel Testamento come il garante dell' attuazione delle
volontà.
"Il testamento biologico è una svolta a favore dei diritti del malato -
commenta Veronesi - e ritengo debba essere attuato al di là degli scontri
politici e ideologici, e superando il problema dei tempi e dei vuoti
legislativi. Per questo abbiamo dato vita a un Movimento per il Testamento
Biologico, che raggruppa giuristi, notai, esperti di bioetica e
rappresentanti della società civile. La maggior parte dei malati e una
percentuale sempre più alta di popolazione sana è favorevole al principio
dell'autodeterminazione ed è contraria all'accanimento terapeutico. Di
fronte ad una medicina che estende sempre più le sue capacità tecniche, la
gente sente il bisogno di riappropriarsi delle scelte che riguardano la
propria esistenza. Il percorso è iniziato con il consenso informato alle
cure ed ha come tappa naturale il principio delle volontà anticipate da
applicare quando, per motivi gravi di salute, non sia possibile farle valere
di persona. Un principio che non è in discussione perché si basa sul diritto
alla libertà personale riconosciuto dalla Costituzione Italiana. Del resto
andiamo con grande naturalezza dal notaio quando, nel pieno della
consapevolezza, vogliamo decidere come destinare i nostri beni. Perché non
dovremmo poterlo fare anche per il futuro della nostra salute ? "
"Da quando, nel marzo scorso, abbiamo lanciato il progetto del Testamento
Biologico - aggiunge Francesca Merzagora, Presidente del Comitato Promotore
della FUV - siamo stati sommersi di messaggi, lettere e e-mail di cittadini
che volevano non tanto informazioni generiche , ma istruzioni precise su
come fare per lasciare il proprio testamento biologico. E' un segno di
quanto la gente sia molto più attenta di quanto sembri alle problematiche
che riguardano la determinazione della propria salute e del proprio progetto
di vita".
"Nel nostro Paese non esiste una normativa sul testamento biologico,
nonostante la presentazione di diversi disegni di legge, diversamente dagli
Stati Uniti e da altri paesi del Nord Europa (Olanda, Belgio, Danimarca o
Germania) - ha commentato Maurizio de Tilla , Presidente della Federazione
degli ordini degli avvocati europei e Presidente del Comitato Scienza e
Diritto della Fondazione Umberto Veronesi - Siamo dunque in una situazione
di vuoto normativo, affidata, a ben vedere, alla discrezionalità dei medici
che possono avere opinioni diverse e contrastanti. In assenza di una
regolamentazione specifica della materia è fondamentale l'adesione degli
oltre 5000 notai italiani. Il notaio è infatti un Pubblico Ufficiale e come
tale può garantire l'identità e la capacità della persona che esprime le sue
volontà anticipate. Intanto stiamo preparando un progetto di legge, che è
comunque necessaria".
"E' importante sottolineare - conclude Veronesi - che il Testamento
Biologico non va contro la legge e neppure è in controtendenza rispetto
all'orientamento
etico del nostro Paese. Vale la pena di ricordare a questo proposito
l'intervento
del Comitato Nazionale per la Bioetica del dicembre 2003, a favore delle
"dichiarazioni anticipate di trattamento" e anche della posizione cattolica
contenuta nell'Enciclica Evangelium Vitae del 1995, in cui non mancano
affermazioni che attribuiscono al malato un'autonomia di decisione circa l'
ostinazione terapeutica " è lecito sospendere l'applicazione delle cure
quando i risultati non rispondono all'aspettativa. In tale decisione bisogna
tener conto del giusto desiderio del malato e dei suoi cari". Rendere
prioritario il rispetto della dignità dell'uomo in ogni fase della sua vita
è il senso etico del Testamento Biologico."

Scarica il modulo per il testamento biologico




Il volume "Il Testamento Biologico" è ora disponibile gratuitamente sul sito
della FUV in formato PDF.

Scarica il testo nella Versione Integrale (960K)

Singoli capitoli:
Prefazione di Umberto Veronesi
Introduzione di Maurizio de Tilla
L'autonomia decisionale della persona alla fine della vita di Salvatore
Patti
La scelta del testamento biologico di Pietro Rescigno
Il principio di autodeterminazione e le direttive anticipate sulle cure
mediche di Guido Alpa
Scelte di fine vita di Lorenzo D'Avack
Efficacia del testamento biologico e ruolo del medico di Luigi Balestra
Il testamento biologico: perché? di Rossana Cecchi
Stato vegetativo permanente e sospensione dei trattamenti medici di Gilda
Ferrando
Quali strumenti per attuare le direttive anticipate? di Michele Sesta
Il silenzio della legge e il testamento di vita di Diana Vincenti Amato
"Testamento per la vita" e amministrazione di sostegno di Giovanni Bonilini

Venezia, 20 - 23 Settembre 2006
Second World Conference on the Future of Science
L'EVOLUZIONE
(Evoluzione della Materia, Evoluzione della Vita, Evoluzione del Pensiero)


L'evoluzione è un principio fondamentale in diverse aree del pensiero
scientifico, dall'astrofisica e la genetica, alla filosofia e la psicologia.
Riflettere sull'evoluzione significa in realtà riflettere su noi stessi, sul
nostro futuro e sul nostro posto nell'universo.
In linea con gli obiettivi stabiliti dalla prima Conferenza Mondiale sul
Futuro della Scienza, abbiamo quindi scelto di incentrare la Seconda
Conferenza sull'evoluzione, perché è un tema cruciale per la scienza e per
la società nel suo insieme.
La Conferenza riunirà a Venezia personalità di fama internazionale di varie
discipline, per confrontare visioni diverse e dibatterle apertamente con i
partecipanti.
La Conferenza si rivolge pertanto non solo agli scienziati, ma anche a
politici, economisti, manager, giuristi, insegnanti, giornalisti e a tutte
le donne e gli uomini di cultura che desiderano capire a fondo l'impatto
della conoscenza scientifica sulle nostre vite e contribuire a delineare il
nuovo ruolo della scienza nella società di domani.
La Conferenza viene realizzata in collaborazione con la Fondazione Giorgio
Cini e la Fondazione Silvio Tronchetti Provera.
Scarica il programma della Conferenza in PDF
Sito ufficiale: [Only registered users see links. ]


Home Page | La Fondazione | Iniziative | News ed Eventi | Come sostenerci |
Area Stampa | Contatti | Privacy | Sito Accessibile
© 2005 Fondazione Umberto Veronesi. Website designed by PositivePlus feat.
Eva Scaini


--
Saluti marxisti, anticlericali e rivoluzionari

Francesco Lantana

Per saperne di più su Religioni, Politica ed altro visita il sito:

[Only registered users see links. ]

Per discutere di Religioni e Politica ed altro iscriviti alla mailing list:
laicismo, inviando una mail vuota a:

[Only registered users see links. ]




Reply With Quote
Reply

Tags
biologico , nuovo , testamento , volume


Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are On
Pingbacks are On
Refbacks are On

Forum Jump

Similar Threads
Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
Il mio testamento biologico G.Paolo Forum Biologia 1 05-13-2007 05:03 PM
vivisezione Skuer Forum Biologia 28 04-13-2007 09:47 PM
l'inferno esiste toni Forum Biologia 40 04-02-2007 05:26 PM
GNU units and units.dat; Units of Measurement and Unit Conversion James Redford Physics Forum 0 07-31-2005 12:08 PM
Additivity of Volume Mohammed Farooq Chemistry Forum 1 03-07-2004 03:30 PM


All times are GMT. The time now is 08:27 PM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright 2005 - 2012 Molecular Station | All Rights Reserved
Page generated in 0.17065 seconds with 16 queries