Go Back   Science Forums Biology Forum Molecular Biology Forum Physics Chemistry Forum > Regional Molecular Biology Discussion > Forum Biologia
Register Search Today's Posts Mark Forums Read

Forum Biologia Forum Scienza Biologia. Italian Biology Forum.


Test x HIV - Aids

Test x HIV - Aids - Forum Biologia

Test x HIV - Aids - Forum Scienza Biologia. Italian Biology Forum.


Reply
 
LinkBack Thread Tools Display Modes
  #1  
Old 11-02-2006, 07:04 PM
G. Paolo
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids



"In Australia un gruppo di ricercatori del Royal Perth Hospital, definito
"The Perth Group", ha concentrato le proprie ricerche sull'isolamento
dell'HIV e sulla validità dei test ELISA (test di primo livello, il più
utilizzato), Western Blot (secondo livello, considerato più attendibile) e
Viral Load (l'ultimo apparso); hanno concluso le loro ricerche affermando
che nessuno dei lavori pubblicati dimostra che l'HIV sia stato isolato e che
i tre test non provano affatto la presenza del virus HIV nei campioni di
sangue sottoposti a test. "


dr. G. Paolo Vanoli (I2VGP) - Consulente in Scienza della Nutrizione e
Medicine Biologico Naturali
[Only registered users see links. ]


Reply With Quote
  #2  
Old 11-03-2006, 10:17 PM
Gatto Behemot
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids

Miao!

Il giorno Thu, 2 Nov 2006 20:04:49 +0100, stavo miagolando sui tetti,
quando "G. Paolo" <[Only registered users see links. ]> mi disse


Saresti disposto ad iniettarti il virus HIV dell'Aids in pubblico
consesso e davanti a testimoni e davanti a rappresentanti della
stampa?
Saresti disposto, visto che sostieni il virus in questione non
esistere, a contagiarti con sangue e altri liquidi fisiologici di
sieropositivi e/o persone con aids conclamato, sempre in pubblico
consesso e davanti a testimoni e rappresentanti della stampa?
Saresti disposto nel tu contraessi una degli stati patologici che
vengono collegati all'Aids a curarti solo ed esclusivamente con le tue
terapie naturali, rinunciando con atto scrittoe avente valore legale a
qualsivoglia delle terapie della medicina ufficiale che contesti?
Ripeto, i medici del passato provavano le cure ed i preparati in cui
credevano su se stessi e sui proprio figli, tu saresti disposto a fare
altrettanto?
Perchè non rispondi?
Perchè non ci dici dove e quando hai conseguito il titolo di "dr" che
anteponi al tuo nome?

Un saluto dal vostro Gatto Behemot
-----
Non c'è vento favorevole per chi non sa in quale porto vuole arrivare
- Seneca
Reply With Quote
  #3  
Old 11-04-2006, 03:07 AM
G. Paolo
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids


"Gatto Behemot" <[Only registered users see links. ]> ha scritto nel messaggio
news:[Only registered users see links. ]...

NON inietto nessuna tossina nel mio corpo; sono decenni che seguo le
medicine naturali che insegnano a mantenere il corpo il piu' possibile
esente da intossicazioni, vaccini compresi, per cui fallo tu !
le proteine tossiche te le inietti tu che segui le medicine ufficiali....


L'ho sempre fatto ! e lo faccio tuttora; le cure naturali indicate nel mio
Protocollo della salute sono state da me applicate ed applicate sui miei
figli e sugli amici che seguono le terapie naturali con notevoli risultati
di ottima salute.


Anni fa e negli USA
di piu' non ti dico.

dr. G. Paolo Vanoli (I2VGP) - Consulente in Scienza della Nutrizione e
Medicine Biologico Naturali
[Only registered users see links. ]



Reply With Quote
  #4  
Old 11-04-2006, 06:02 AM
Nanni
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids

On Sat, 4 Nov 2006 04:07:10 +0100, "G. Paolo" <[Only registered users see links. ]> wrote:




Come fa ad essere una tossina il virus dell'AIDS se non esiste? Oppure
è il sangue dei (presunti) malati di AIDS ad essere tossico?

Nanni

Reply With Quote
  #5  
Old 11-04-2006, 06:36 AM
Nanni
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids

Se è l'atto stesso di farti iniettare qualcosa che ti risulta poco
naturale esiste una metodica alternativa. Sgradevole, anche se dipende
dai tuoi orientamenti essuali, che io non conosco, ma sicuramente più
"naturale".

Fatti sodomizzare, ripetutamente, da uno o più soggetti risultanti
sieropositivi e poi verificane le conseguenze.

Si tratta di una metodica analoga a quella del medico che scoprì il
modo in cui si diffonde la febbre gialla (Purtroppo non ne ricordo il
nome)
A quanto mi hanno raccontato dormì per un certo tempo utilizzando
lenzuoli sporchi delle deiezioni di malati. Per dimostrare che non
erano quelle a trasmettere l'agente infettivo.

Dal punto di vista scientifico non è il massimo. Infatti se tu non ti
ammalassi la cosa non proverebbe granché (dovresti trovare dei
volontari al fine di operare su di un numero statitisticamente
rilevante di soggetti)

Però se ti ammalassi proverebbe, eccome!

Poi potresti curarti con i tuoi metodi naturali.

Nanni
Reply With Quote
  #6  
Old 11-04-2006, 07:51 AM
G. Paolo
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids


"Nanni" <[Only registered users see links. ]> ha scritto nel messaggio
news:[Only registered users see links. ]...

La seconda che hai detto...

dr. G. Paolo Vanoli (I2VGP) - Consulente in Scienza della Nutrizione e
Medicine Biologico Naturali
[Only registered users see links. ]


Reply With Quote
  #7  
Old 11-04-2006, 07:54 AM
G. Paolo
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids


"Nanni" <[Only registered users see links. ]> ha scritto nel messaggio
news:[Only registered users see links. ]...


NON sono un omosessuale, ne' depravato.
Se a te piace puoi farlo.

L'AIDS NON E' una MALATTIA INFETTIVA
Infiammazione (conCausa delle malattie fisiche)
Falsita' della medicina ufficiale + Bugie sull'Aids

"Il paziente malato di aids non muore a causa del virus dell'HIV ma
per alterazioni dell'assorbimento intestinale e quindi per ipoalimentazione
(malNutrizione), dovuta a una grave micosi." (By Dr. Gerhard Orth,
Leuthkirch)

L'AIDS e' causato principalmente dalle Droghe (anche farmaci di
sintesi + vaccini) e da altri cofattori NON infettivi, es. trasfusioni

Ecco cosa afferma il ricercatore dr. Peter Duesberg (Virologo di fama
mondiale)
La macchina della falsa propaganda, continua a disinformare la
popolazione del mondo intero ....



Abstract
Almost two decades of unprecedented efforts in research costing US
taxpayers over $50 billion have failed to defeat Acquired Immune Deficiency
Syndrome (AIDS) and have failed to explain the chronology and epidemiology
of AIDS in America and Europe. The failure to cure AIDS is so complete that
the largest American AIDS foundation is even exploiting it for fundraising:
'Latest AIDS statistics 10,000,000 cured. Support a cure, support AMFAR.'
The scientific basis of all these unsuccessful efforts has been the
hypothesis that AIDS is caused by a sexually transmitted virus, termed Human
immunodeficiency virus (HIV), and that this viral immunodeficiency manifests
in 30 previously known microbial and non-microbial AIDS diseases.

Quasi due decadi di sforzi senza precedenti nella ricerca che costano
ai contribuenti degli Stati Uniti 50
miliardi di dollari non sono riusciti a sconfiggere la "Sindrome Da
Immunodeficienza Acquisita" (AIDS) e non sono riusciti a spiegare la
cronologia e l'epidemiologia dell'AIDS in America ed Europa.
Il fallimento della cura dell'AIDS è così completo che la più grande
fondazione americana per la cura dell'AIDS
(AMFAR, fondazione americana per la ricerca sull'AIDS) sta persino
sfruttando tale fallimento per raccogliere soldi.
Le ultime statistiche sull'AIDS 10.000.000 persone curate. Supporta la
cura, supporta AMFAR', è la loro pubblicità.
La base scientifica di tutti questi sforzi senza alcun successo è
stata la "ipotesi che l'AIDS è causato da un virus trasmissibile
sessualmente", denominato virus dell'immunodeficienza umana (HIV), e che
questa immunodeficienza si manifesti sotto la forma di oltre 30 già note
malattie microbiche e non microbiche che formano il quadro clinico
dell'AIDS.
Per sviluppare un'ipotesi che spieghi l'AIDS abbiamo considerato dieci
fatti rilevanti che i pazienti Americani ed Europei sofferenti di AIDS hanno
o non hanno in comune:

A - L'AIDS non è contagioso. Per esempio, nemmeno una persona che
lavoro nell'ambito della sanità ha contratto l'AIDS da uno degli oltre
800.000 pazienti sofferenti di AIDS in America e in Europa.
B - L'AIDS è fortemente selettiva e non casuale riguardo al sesso
(86% di pazienti maschi); orientamento sessuale (più del 60% di
omossessuali) ed età (85% sono in età fra i 25 e i 49 anni).
C - Dall'inizio della sua manifestazione nel 1980, il numero delle
persone che hanno sviluppato l'AIDS è aumentato in maniera non esponenziale,
come qualsiasi altra malattia dipendente dallo stile di vita.
D - Quella che viene detta epidemia di AIDS si suddivide in differenti
sub-epidemie con particolari malattie che ne definiscono il quadro clinico.
Per esempio, solo i maschi omosessuali hanno il sarcoma di Kaposi
E - I pazienti spesso non hanno in comune neanche una delle 30
malattie che definisco l'AIDS,
nemmeno l'immunodeficienza. Per esempio il sarcoma di Kaposi, la
demenza e la perdita di peso
possono anche presentarsi senza che vi sia immunodeficienza.
Quindi non esiste una malattia specifica dell'AIDS.
F - Le persone che sviluppano l'AIDS hanno in comune la presenza di
anticorpi contro l'HIV solo per definizione e non per una naturale
coincidenza. Chi soffre delle stesse patologie ma risulta sieronegativo si
dice che soffre di un'altra sindrome o che soffre delle singole malattie che
ne definiscono il quadro clinico.
In parole povere a parità di sintomatologia e di quadro clinico la
medicina ti etichetta come sofferente di AIDS
se sei sieropositivo, come sofferente di qualcos'altro se sei
sieronegativo.
G - Il consumo di droghe è un comune denominatore per oltre il 95% di
tutti i pazienti Americani ed Europei, omosessuali maschi inclusi.
H - Un uso continuato di farmaci anti-HIV inevitabilmente tossici,
come l'AZT (che blocca la costituzione delle catene degli acidi nucleici) e'
un altro comune denominatore per i pazienti di AIDS.
I - L'HIV si dimostra un surrogato ideale per contrassegnare l'uso di
droghe e di farmaci tossici.
Dato che il virus è molto raro fra la popolazione europea ed americana
(< 0.3%) e difficilmente trasmissibile sessualmente, solo quelli che
iniettano droghe in condizione di promiscuità, o hanno 1000 contatti
sessuali (spesso mediati dalla droga) possono verosimilmente diventare
sieropositivi.
L - La vasta letteratura sull'AIDS non può offrire nemmeno un gruppo
statisticamente significativo di pazienti che non usano droghe o farmaci
altamente tossici né in America né in Europa.
M - In vista di questo, noi proponiamo che sia il consumo a lungo
termine di droghe (come cocaina, eroina, nitriti inalanti e amfetamine) la
prescrizioni di farmaci come l'AZT (che interrompono la formazione delle
catene degli acidi nucleici) e di altri farmaci anti HIV, causi tutte le
malattie connesse all'AIDS in America e Europa, malattie gia' note il cui
verificarsi è aumentato notevolmente in correlazione con quello che viene
chiamato fenomeno AIDS.
Dal punto di vista chimico medicine distinte causano distinte malattie
correlate all'AIDS (malattie che per altro ne definisco il quadro
sintomatologico): per esempio, i nitriti inalanti causano il sarcoma di
Kaposi, la cocaina causa perdita del peso, l'AZT causa immunodeficienza,
linfoma, atrofia muscolare, e demenza. L'ipotesi dell'AIDS come sindrome da
intossicazione da droghe e farmaci predice che tale sindrome:
1 - sia non-contagiosa;
2 - sia non-casuale, perche' per l' 85% le sostanze tossiche che
causano l'AIDS sono assunte da maschi, particolarmente omosessuali
sessualmente attivi tra 25 e 49 anni di età.
3 - segua cronologicamente il diffondersi dell'uso delle droghe e
dell'assunzione di certi farmaci tossici (AZT e simili).

In realtà i casi di AIDS sono aumentati da uno esiguo numero nei primi
anni 1980 a circa 80.000 casi all'anno nei primi anni 90 e da allora sono
diminuiti a circa 50.000 casi. Nello stesso periodo, i consumatori di droghe
sono aumentati da un esiguo numero fino a diventare milioni verso la fine
degli anni 80, e da allora si sono pressoche' dimezzati.
Tuttavia i casi di AIDS non sono diminuiti nella stessa maniera perche'
dal 1987 sempre più individui sieropositivi (molti dei quali al momento in
ottime condizioni di salute) hanno assunto farmaci tossici che generano la
sintomatologia che noi chiamiamo AIDS.
Attualmente si stimano circa 200.000 persone che usano tali farmaci.
Almeno 64 studi scientifici, provvedimenti legislativi e inchieste
giornalistiche provano che le droghe causano AIDS ed altre malattie.
Similmente, la letteratura sull'AIDS, i produttori di farmaci, e inchieste
giornalistiche confermano che medicinali anti-HIV causino AIDS ed altre
malattie in uomini e animali.
Insomma, il dilemma AIDS potrebbe essere risolto proibendo i farmaci
anti-HIV, e indicendo una campagna per spiegare che l'assunzione di tali
farmaci e delle droghe causa l'insorgere dell'AIDS, una campagna che
potrebbe essere modellata su quella ben riuscita contro il fumo. Una
determinazione inflessibile a prendere in considerazione tutte le evidenze è
l'unico metodo per preservarsi dal fluttuante estremismo dell'opinione alla
moda.
by Alfred North Whitehead (1861-1947) - (Whitehead, 1967).
Tratto e tradotto da [Only registered users see links. ] - sito del Prof. Dr. Peter
Duesberg (USA)


FOTO del VIRUS HIV ???
[Only registered users see links. ]
[Only registered users see links. ]

Ricercatori statunitensi, per la prima volta, hanno fornito immagini
dell'infezione da HIV in cellule vive.
Fonte: The Journal of Cell Biology 2002.
Quelle foto non dimostrano un bel niente, potrebbero essere qualsiasi
cosa da altri tipi di virus a microvescicole.
Per non parlare del commento, che praticamente non dice nulla. Un
risultato di questa rilevanza avrebbe meritato un articolo ben piu'
dettagliato, che ci spiegasse per esempio come mai si e' arrivati cosi'
tardi (dopo 20 anni) a "fotografare" il presunto virus HIV ? ammesso che
cio' che le foto riportano siano veramente il virus HIV ?!?!.
Eppoi occorre prima di tutto dimostrare che lo ipotetico HIV sia la
causa dell'Aids e FINO ad ora cio' NON e' stato dimostrato da NESSUNA
RICERCA !


CAUSA (HIV) - EFFETTO (AIDS) ???
Domanda: Prendere la proteina che si dice contenga il virus HIV,
metterla in un vetrino e verificare al microscopio o simili l'esistenza o
meno di quel ipotetico virus; successivamente isolarlo nella ormai famosa
banda 1,16 g/ml in soluzione di glucosio, e spiegare a tutti e senza che
nessuno possa negare l'evidenza dei fatti come è fatto, cosa fa e come lo fa
?
Risposta:
Purtroppo la faccenda è molto più complessa. Quel che si chiede nella
domanda lo possiamo fare con una goccia d'acqua stagnante: la mettiamo su un
vetrino, vi poniamo sopra un altro vetrino più piccolo e sottile e
l'osserviamo al microscopio. Vedremo uno spettacolo meraviglioso: i protozoi
che si muovono spontaneamente, i miceti, i batteri.
Di virus nemmeno l'ombra, non è che non ci sono, ma per evidenziarli
occorrono tecniche particolari.
Gia' per distinguere i germi Gram positivi da quelli Gram negativi, o
per dimostrare la presenza del bacillo della tubercolosi vi e' bisogno di
metodiche relativamente complesse. Immaginate per l'HIV.
Nella famosa "banda" che è cosa diversa, si richiedono tecniche di
ultracentrifugazione. Nel caso particolare dell'HIV, al gradiente di densità
di 1,16 g/ml di saccarosio sono stati osservati dei corpuscoli, e per
ipotesi (non confermate da nessun dato preciso) sono stati riferiti a
particelle virali.


Che poi siano proprio quelle particelle responsabili dell'AIDS, è cosa
ancora e piu' estremamente controversa.
Spesso vengono pubblicati articoli fuorvianti, come quello di A. Farkas
(Corriere della sera del 19 giugno 1998):
"Fotografato il virus dell'AIDS". Non era vero nulla, era stata sintetizzata
in forma cristallina la gp120, una g
licoproteina di discussa pertinenza virale, e fotografata mentre si aggancia
ai recettori di un linfocito.
Tutto qui.
Sono state fatte numerose fotografie al microscopio elettronico di strutture
di vario genere,
ma fino ad ora manca l'aggancio causa-effetto HIV=AIDS.



Ciao

dr. G. Paolo Vanoli (I2VGP) - Consulente in Scienza della Nutrizione e
Medicine Biologico Naturali
[Only registered users see links. ]


Reply With Quote
  #8  
Old 11-04-2006, 10:20 AM
Nanni
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids

On Sat, 4 Nov 2006 08:54:27 +0100, "G. Paolo" <[Only registered users see links. ]> wrote:



Puoi ricorrere a dei clisteri di sperma.
Ovviamente di pazienti che risultino sieropositivi ma che non abbiano
sviluppato nessuna delle malattie opportuniste tipiche dell'AIDS

On Sat, 4 Nov 2006 08:51:32 +0100, "G. Paolo" <[Only registered users see links. ]> wrote:



A si? E come mai?

Nanni
Reply With Quote
  #9  
Old 11-04-2006, 10:30 AM
LaMolla
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids



e invece un bel bicchierone di urina di sieropositivo tutte
le mattine ?
Questo dovrebbe piacerle, oltre a farle bene.

-- LaMolla




--------------------------------
Inviato via [Only registered users see links. ]
Reply With Quote
  #10  
Old 11-04-2006, 10:48 AM
LaMolla
Guest
 
Posts: n/a
Default Test x HIV - Aids

> L'ho sempre fatto ! e lo faccio tuttora; le cure naturali indicate nel mio

si, mi sembra di vedervi un po' come la famiglia del Mulino Bianco,
con i capelli un po' arruffati appena svegli e lei che distribuisce la
sua urina calda nelle tazze dei bambini.
A proposito, lo sapeva sig. Vanoli che le feci sono ricche di
1. acqua (75%) (aiutano le reidratazione)
2. cellulosa e altre fibre non digeribili (stimolano la peristalsi
intestinale)
3. chimotripsina (160 mcg/g, un enzima che aiuta la digestione)
4. mercaptani (quei composti solforati che le danno il caratteristico
aroma e che sono noti per essere degli scavengers per i radicali liberi,
quindi si puo' bene dire che prevengono i tumori e l'invecchiamento
cellulare)

Oltre ad essere un notevole risparmio sulla colazione per tutta la famiglia
sarebbe anche un bel business. Ci pensi su.

-- LaMolla

--------------------------------
Inviato via [Only registered users see links. ]
Reply With Quote
Reply

Tags
aids , hiv , test


Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are On
Pingbacks are On
Refbacks are On

Forum Jump

Similar Threads
Thread Thread Starter Forum Replies Last Post
~ TEST PLUGS ~ Aline Aten Forum Physik 0 07-16-2009 10:53 AM
~ BOW TEST ~ Pizor Gallian Forum Physik 0 07-16-2009 09:21 AM
AIDS e sue Bugie G. Paolo Forum Biologia 1 11-02-2006 09:56 PM


All times are GMT. The time now is 03:20 AM.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright 2005 - 2012 Molecular Station | All Rights Reserved
Page generated in 0.21255 seconds with 16 queries